DPO – Responsabile Protezione Dati

Il Responsabile Protezione Dati, figura professionale non nuova a livello internazionale ma poco conosciuta in Italia è stata introdotta dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati 2016/679.

Lo scorso 4 maggio 2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea il nuovo Regolamento e le aziende, organizzazioni in generale, dovranno uniformarsi entro il 25 maggio 2018 rivedendo, se necessario, i propri processi per il trattamento dei dati personali.

 

QUANDO LA NOMINA E’ OBBLIGATORIA ?

Come previsto dall’art.37, la nomina del DPO è obbligatoria:

a) se il trattamento è svolto da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico, con l’eccezione delle autorità giudiziarie nell’esercizio delle funzioni giurisdizionali;  

b) se le attività principali del titolare o del responsabile consistono in trattamenti che richiedono il monitoraggio regolare e sistematico di interessati su larga scala;  

c) se le attività principali del titolare o del responsabile consistono nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati o di dati personali relativi a condanne penali e reati.

La nomina del DPO può essere prevista anche in casi ulteriori in funzione della normativa nazionale o al diritto comunitario. Inoltre, anche qualora il regolamento non imponga in modo specifico la designazione di un DPO, può risultare utile procedere a tale designazione su base volontaria.

Il Gruppo di lavoro “Articolo 29”, così come il Garante della privacy italiano, incoraggiano un tale approccio “cautelativo”.

Il Responsabile Protezione Dati non deve avere solo competenze giuridiche ed informatiche, ma anche organizzative e di controllo dettate dal delicato compito di assistere il titolare o il responsabile del trattamento dei dati affinché la gestione degli stessi dati personali sia conforme e rispetti la normativa in materia di privacy.

Il DPO può essere un dipendente oppure un soggetto esterno che sia totalmente libero di svolgere in modo indipendente i suoi compiti. Nel dettaglio i suoi compiti sono molteplici, dall’analisi della mappatura aziendale, delle procedure fino alla gestione documentale cartacea e informatizzata via web.

Aminta è in grado di fornire, per il tramite delle principali Compagnie Assicurative, una soluzione che preveda la copertura professionale per il Responsabile della Protezione Dati.

FAI IL TUO PREVENTIVO

  • Compila il modulo

    Verrai contattato da un nostro esperto

  • Scegli la soluzione che fa per te

    Diversi massimali ed estensioni

  • Concludi l’acquisto

    Ricevi la polizza direttamente sulla tua casella di posta

Questionario

 Per procedere è necessario scaricare e compilare il questionario

Per ricevere un preventivo personalizzato compila il modulo seguente. L’invio della richiesta NON vincola alla conclusione del contratto

Acconsento al trattamento dei miei dati personali* (Informativa Privacy)